Si apra il dibattito!

Ieri sera a casa

Tommaso: “Possiamo cenare davanti ai cartoni?”
Mamma: “No, si sta a tavola tutti insieme, così possiamo parlare del più e del meno…”
Nunu: “Il più e il meno sono due segni usati in matematica”.
T.: “No, sono due parole”.
N.: “E’ vero, in italiano servono ad esempio per i comparativi di maggioranza e di minoranza, ma in matematica servono per le operazioni”.
Raffaele: “Perché non parliamo del 4 e del 10?”
T.: “E perché non del 3 e del 10?”
R.: “Perchè a scuola non danno 3”.
T.: “Da me sì”.

Mamma: “Ok, andate a mangiare davanti ai cartoni…”

[L’hanno presa per sfinimento]

Annunci

Cancellare l’ordinazione!

(Da Francesca ricevo e inoltro)

Sono rimasta incinta di Anna che Federico, il grande, aveva 9 anni. Torno a casa dall’amniocentesi e dico: “Federico, avrai una sorella!”.
Federico: “Cosa? E’ Femmina? Mamma, smetti di farla!”

[Difetto di fabbricazione?…]

Alt + Canc?

Da Daniela, babysitter, ricevo:

Pierpaolo (5) – Sono arrabbiato! Dimenticati il mio nome. Non voglio più sentirlo uscire dalla tua bocca!

Giacomo (8) sarcastico – Eh, si, e come faccio a dimenticarlo?

P – Cancellalo!

G, ancora più sarcastico – Eh, si, con cosa?!?!

P – Con la Gomma! …ecco! Gomma il mio nome dal tuo cervello.

[una prospettiva allucinante!…]

Fantascienza a colazione

Nunu si alza dal letto, si trascina in cucina per la colazione. Passa Tommy (11) – ha la partenza immediata – già sveglio e vestito. Lei lo guarda e gli chiede:
“Ma tu hai 20 anni? Mi sembra che siano passati di colpo dieci anni!”

[diciamo che ho sbandato nella curva spazio-temporale…]

Si comincia dal primo cent…

Stefania mi racconta

Davide, mio fratello minore, a 5 anni.
Uno zio gli chiede: che mestiere vuoi fare da grande?
Lui risponde secco: il miliardario!!

[l’importante è avere uno scopo nella vita]