Verso altri lidi

da Matteo ricevo

Enrico, 2 anni e due mesi.
Alcune colleghe della mamma sono andate a trovarla nella casa nuova; una non ha figli, una ha una figlia di 6 anni e una ha un figlio di 25 anni.
Dopo un po’ Enrico si e’ rotto di stare a guardare queste tre che non lo badano minimamente, prende una paletta e due dinosauri, li mette in un secchiello, apre la porta (blindata) della casa.
La mamma arriva alla porta, convinta che sia il papa’ gia’ di ritorno, e vede Enrico che si incammina fuori.
“Enrico, e allora? dove vai?”
E lui, con calma serafica: “A Udine. Dai nonni”

[se la montagna non va a Maometto, con quel che segue]

Annunci

One Comment

I commenti sono chiusi.