A proposito di sensi di colpa…

Questa mattina mi stavo preparando per andare al lavoro.
Davide voleva che andassi con lui a giocare in veranda.
Quando gli ho detto che non potevo perché era tardi, lui ha fatto un faccino triste, ha fatto spallucce, si è girato per andare da solo a giocare dicendo:
“Sono triste. Sono tanto triste… come il butto anatoccolo“.

[testimonianza di Lucia]

Annunci