Profondo sonno

Tommaso si sveglia, tutto assonnato.
“Pap… sono stanchissimo… la notte durata pochissimo”
“Come? Ma se hai dormito?”
“No, la mamma aveva appena finito Peppina Millecode (il libro che gli stiamo leggendo la sera), e sei arrivato subito tu a svegliarci…”.

[vorrei non soffrire mai d’insonnia…]

Annunci