Titanic

Raffaele fa dei bei disegni. Un giorno fa il mare, una barca gialla, sopra ci disegna un timone, e il capitano alla guida. “Bello!”, faccio io, e siccome la barca prende la met sinistra del foglio, lo invito a riempire l’altra met.
Dopo cinque minuti, Raffaele torna con un’altra barca, gialla, un timone, e basta.
“E chi la guida, questa barca?”, gli chiedo.
“Eeeeh, sono tutti affogati!”

Annunci