E’ possibile che un bambino di 5 anni (Tommaso) e il fratello di 3 (Raffaele) si mettano a giocare a scacchi? S, evidentemente, vista la scena che si svolta a casa questo pomeriggio, di cui trascrivo alcuni dialoghi:
T: “Giochiamo a scacchi, dai!”
R: “Guarda che ho maglietta del ‘momo ragno’ (NdR Uomo Ragno), sono fortissimo”
T: “Guarda che certe volte devi anche perdere”
R: “Etc! Pap, i mocci!” (rientra al suo posto) “TOMMASO! Non mangiarmi!”
T: “Diii, sbrigati a muovere”
R: “Ma mi mangi il re!”

Dopo un quarto d’ora si stufano tutti e due, allora Raffaele rimette a posto le pedine e canticchia: “Te-Li-Ho-Ma-angiati-ha-haaa”

[Poi va’ a dire di Karpov o Kasparov!]

Annunci